Tel./Fax: 081 4201047 info@fondazioneadastra.it login

RETE TRASPORTI E MOBILITA’

Rete Trasporti e Mobilità

La Fondazione AdAstra promuove la “Rete Trasporti e Mobilità” realizzando attività di studio, ricerca, formazione ed ogni iniziativa per la creazione e la diffusione di conoscenze, competenze, tecnologie per lo sviluppo ed il miglioramento dei trasporti nella regione Campania.

La “Rete Campania Trasporti e Mobilità” raccoglie al suo interno forze produttive ed economiche del territorio regionale ed attiva tutte le risorse del territorio attorno a progetti concreti che danno risposta alle esigenze insediative delle PMI, all’incubazione di nuove imprese, alla qualificazione e al miglioramento del sistema produttivo, nel rispetto dell’ambiente, attraverso l’interazione con gli autori pubblici e privati che sul territorio contribuiscono alla creazione e distribuzione della conoscenza.

Una Rete attiva che promuove studi e progetti svolti in Partnership con una metodologia di intervento che si appoggia su quattro presupposti fondamentali:

  1. Autonomia e costante elaborazione progettuale basata sulla strategia della “attenzione e partecipazione”;
  2. Forte azione di coinvolgimento di Istituzioni e Soggetti rappresentativi, di acquisizione del consenso e di collaborazione sulle iniziative progettuali;
  3. Impulso alla convergenza e all’integrazione delle politiche e dei progetti;
  4. Sistematica azione di montaggio e valutazione dei risultati.

In definitiva promuovere la tutela della qualità del servizio di trasporto con ogni possibile sinergia professionale e tecnica attraverso programmi di sviluppo mirati.

Presentazione

La Campania presenta elementi di grave criticità: ad un quadro economico ed occupazionale molto pesante, si aggiungono una preoccupante disgregazione del tessuto sociale e l’arretramento continuo e inesorabile degli standard di vivibilità. E il vivere civile si esprime anche attraverso l’efficienza dei servizi offerti ai cittadini. Tra questi primeggiano i trasporti. Strumento per il potenziamento del comparto vuole essere la “Rete  Campania Trasporti e mobilità”. Un team di professionisti esperti e aziende operanti nel comparto, uno dei più complessi e problematici del territorio, individuati dalla Fondazione AdAstra per dialogare con le Istituzioni locali e nazionali al fine di dipanare il complesso groviglio dei trasporti regionali. E se i latini dicevano “Per aspera sic tura ad astra” l’auspicio della Rete è di giungere, attraverso le asperità, alle stelle. O, meno poeticamente, alla destinazione scelta salendo su un autobus o un treno in Campania.

Il settore dei trasporti prevede la competenza sulle infrastrutture (reti ferroviarie, strade, autostrade, porti, aeroporti, interporti) e sui servizi (trasporti terrestri, marittimi, aerei e viari, sia di merci che di persone). Obiettivo della Rete Innovativa Trasporti è la mobilità sostenibile, in grado di garantire trasporti sempre più efficienti, ecocompatibili, accessibili a tutti e capaci di contribuire allo sviluppo economico, occupazionale, turistico e sociale del territorio.

La nuova Rete si pone l’obbiettivo di  garantire:

  • spostamenti più sicuri e meno congestionati
  • viaggi più rapidi e confortevoli
  • impegno delle intelligenze del territorio
  • utilizzo dei fondi europei destinati al settore

Il tutto attraverso la costituzione di un grande e complesso sistema di reti in tutti i settori della mobilità urbane e regionali, da ammodernare o da costruire che si integrano tra di loro grazie a una serie di nodi di interscambio e si collegano a loro volta con quelle nazionali.

Il trasporto non può considerarsi un lusso ma è un diritto, un’esigenza prioritaria. Soprattutto in un periodo di crisi economica come quello attuale, che condiziona la società, la vita privata e lavorativa delle persone.

Bisogna puntare su un miglioramento dell’offerta qualitativa e quantitativa e su una pianificazione dei servizi manutentivi. Ne conseguirà una riduzione dei costi di gestione e un reale ed indispensabile controllo della spesa energetica che si tradurrà in vantaggi concreti legata all’ottimizzazione dei costi.

Grande attenzione al trasporto su ferro oggi in dissesto e per il quale urge il supporto e l’impegno di professionisti e aziende. Non meno importante la valorizzazione delle vie del mare e il miglioramento dell’area aeroportuale. Un ricco sistema che si espande in tutto il territorio regionale e che va potenziato, irrobustito e tenuto in funzione nel miglior modo possibile.

Trasporto su ferro: i numeri del comparto in Campania

Attualmente in Campania scorrono 1.205 km di binari: 933 delle Ferrovie dello Stato, dei quali 427 di interesse locale e 506 di interesse nazionale e circa 272 di ferrovie concesse o in gestione governativa (di cui 70km. a doppio binario). Quest’ultimo dato rappresenta l’8 per cento del totale nazionale (che ammonta a 3.527 km.). Ma ancor più significativo è il numero di passeggeri trasportati: sui circa 272 km. di binari di ferrovie concesse o in gestione governativa, infatti, transitano ogni anno circa 50 milioni di viaggiatori, ossia circa 1/3 del totale nazionale che ammonta a 150 milioni di passeggeri.

Il piano di rilancio

In un comparto fortemente  in crisi, il punto fondamentale da cui parte il progetto della Rete è mantenere e rimettere in servizio i mezzi di trasporto già esistenti con restyling mirati e revamping che permettano di non indebolire la flotta e attraverso nuovi acquisti che possano soddisfare a  pieno la domanda dell’utenza senza gravare sulle casse della regione.

L’acquisto del nuovo “parco macchine” soddisferà le esigenze locali con scelte ponderate e servizi manutentivi che non soddisfino solo la sicurezza ma l’utenza nella sua totalità.

Esigenza individuata a priori dalla Rete è la gestione ponderata dei grandi investimenti strutturali. Per ricostituire il comparto servono immense risorse che potranno arrivare attraverso fondi europei. Questi potranno garantire la ricerca e l’avvio di nuovi progetti di realizzazione attraverso una rete di operatori locali professionisti, con competenze e professionalità del territorio che sappiano coadiuvare il pubblico e il privato per massimizzare gli interventi.

Responsabile : E – mail : mobilita@fondazioneadastra.it

ADERENTI ALLA RETE